April 10, 2008

Godi Fiorenza ...

Il solito Giovanni Sartori, ma stavolta, forse, un po’ più perfido del consueto. Ecco i suoi malefici suggerimenti per “un voto-rifiuto, un voto che puramente e semplicemente dice no.” Ma, attenzione, non un no a qualcuno per dire a qualcun altro. Magari! No, un voto che, se ho capito bene, significa questo: quello mi disgusta, ma quell’altro è peggio della peste, e dunque uno lo castigo, l’altro lo distruggo. Altro che astensione, questa sì che è una vendetta! Solo una mente “fiorentina” poteva escogitare un siffatto marchingegno—ed io, sui fiorentini, sia detto sommessamente, la penso esattamente come Dante ... ;-)


Godi, Fiorenza, poi che se' sì grande,
che per mare e per terra batti l'ali,
e per lo 'nferno tuo nome si spande!
[Inferno , Canto XXVI]



Recommend this post on Google!


1 comment:

  1. Dante e Eliot restano dei fari (a patto di non farne un serial alla Benigni). TI ho risposto nei commenti sul mio blog con un verso di Eliot, vedo ora che tu ti rifai a Dante... Forse siamo troppo avanti?

    ReplyDelete

Related Posts with Thumbnails